Star Wars – Darth Plagueis

Darthplagueis-cover

Cosa succede quando Il padrino incontra Star Wars? Si salutano e cedono il passo, evitando un increscioso bagno di sangue à la Fra Cristoforo. D’altronde, son signori d’altri tempi.

Questa è una possibile risposta. L’altra è: Darth Plagueis (in italiano Dart Plèghis), intricato romanzo dell’Universo Espanso di Star Wars scritto da James Luceno (paisà) e pubblicato nel 2012.

Per anni ho sputato ingiurie sui libri e le storie dell’Universo Espanso (EU), giudicandoli sterili riempitivi di una storia che aveva già detto tutto in sei film e corollari vari. Eppure, l’ondata di entusiasmo per il ritorno alla ribalta di Star Wars con la nuova trilogia prodotta dall’impero del male (resuscitate Walt!) ha contagiato anche me. E poco importa se con la manovra di acquisizione Disney hanno decanonizzato tutto quello che non ha a che fare direttamente con i film. Io Darth Plagueis me lo sono stragoduto. E poi, questo personaggio viene nominato una volta da Palpatine ne La vendetta dei Sith, e Lucas ha pure stabilito che è un Muun, perciò è più che canonizzato. Anzi, a breve lo fanno pure beato.

alternate-ending-for-star-wars-episode-iii-1be26fc6-6ef0-482c-9660-487143465ea8-jpeg-292803

Plagueis fa sempre la sua porca figura.

Ma insomma, di cosa parla questo libro? Come si intuisce dal titolo, è la storia del maestro Sith del futuro imperatore Palpatine. Quello che nel film si dice fosse stato in grado di manipolare i midi-chlorian per prolungare la vita delle persone. E questo nel libro c’è. E’ anche quello che si dice fosse stato ucciso nel sonno dal proprio apprendista. C’è pure questo, anche se raccontato in maniera un po’ diversa.

Il libro inizia nel 67 BBY (prima della battaglia di Yavin, quindi Episodio IV) e copre gli eventi fino al 32 BBY (Episodio I). Racconta l’ascesa al potere di Plagueis, i suoi esperimenti sui midi-chlorian, ma soprattuto il suo incontro con Palpatine e le loro macchinazioni, uno nell’ombra e l’altro alla luce del sole come abile politico, per attuare il Grande Piano Sith e mettere in ginocchio Jedi e la Repubblica. Infatti i due sono note spie mandate dal Corriere.

Sarò onesto: il libro è fan service puro. E’ scritto bene, e non annoia, ma dubito che chi cerca solo un romanzo di fantascienza ne resterà appagato come chi invece è assetato di riferimenti e approfondimenti al mondo di Star Wars. Per la prima categoria, che ve devo di’? Alla seconda invece dico che il libro merita, e che ci sarà da divertirsi.

anakin-palpatine

Sei migliorato a recitare. Soprattutto quando hai la bocca chiusa o fai il pazzo.

Si parlava all’inizio de Il padrino. Questo perché Darth Plagueis è un romanzo denso di intrighi, economici e di palazzo, di tradimenti e dissimulazioni portate avanti prima dal solo maestro, poi in combutta con l’apprendista Sidious, per predisporre la Repubblica all’attacco finale del lato oscuro. Si tratta di un lungo piano la cui preparazione è in atto da secoli, tramandata da maestro Sith a discepolo, almeno finché quest’ultimo non lo ammazza. Tutti questi intrighi mafiosi aggiungono profondità alla trama, ma non nascondo che in qualche occasione nelle 450 pagine del libro mi sono trovato a non capire cosa stesse succedendo esattamente. Sarà stata anche colpa di tutti quei nomi di tutte quelle razze di alieni. Comunque adesso so che che muso hanno i Gran, e che Darth Maul (si vede parecchio anche lui) è uno Zabrak, di Dathomir per l’esattezza. Sono cose che fanno scienza.

Ecco, la profondità. Il pregio più grande di Darth Plagueis è lo spessore che aggiunge al già vasto lore di Star Wars. Io sono più interessato a quello che è successo prima di Episodio I, che a cosa avviene dopo Episodio VI, quindi questo libro mi ha accontentato alla grande. Mi ha fatto imparare molte cose sul mondo dei Sith, sulle loro storie e sulle loro motivazioni. Il rapporto tra Plagueis e Palpatine ha molto spazio. Anzi, dopo alcune battute iniziali, è proprio il loro dualismo a essere protagonista, sullo sfondo di intrighi ed eventi, più o meno noti, che modellano la storia della galassia. E’ proprio in questa attenzione al dettaglio, ai dialoghi sempre serrati e ben scritti, che si scopre tutta una complessità dietro al piano del lato oscuro che non poteva avere adeguata rappresentazione nei film (e forse neanche ne aveva bisogno). I Sith nel libro risultano più strutturati: soprattutto Palpatine, che sempre merda rimane, ma perlomeno ha più spessore rispetto al semplice cattivo manipolatore che conosciamo.

Plagueis-28

Li voglio. Tutti e tre.

Lo stesso trattamento hanno personaggi che hanno spazio relativo nei film, ma che grazie agli approfondimenti del libro acquistano più senso all’interno del mondo di Star Wars. Un esempio fra tutti è il conte Dooku. Nei film mi era sempre parso incolore (nonostante la buon’anima di Christopher Lee), mentre ora mi appare come un personaggio complesso nella sua polemica contro l’ordine dei Jedi per la ricostituzione della Repubblica. E insieme a tutto questo, alla fine il libro accenna a quella rivelazione, incredibile, che fa sembrare quella cazzata un po’ meno cazzata e più interessante.

Insomma, per chi ha voglia di conoscere meglio gli eventi che portano alla fine della Repubblica e all’ascesa dell’impero, per chi si è sempre chiesto perché Naboo è così importante, e perché ha una regina di 15 anni, Darth Plagueis non deluderà. E’ un ottimo punto di partenza per avvicinarsi all’universo espanso, pardon, le legends. Una cosa è certa: non guarderete più i prequel con gli stessi occhi. E trattandosi dei prequel, non è necessariamente un male.

Annunci

Pubblicato il 29/02/2016, in Libri con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: